Il sogno di Iaia: la famiglia ringrazia per il sostegno

il-sogno-di-iaia

Nel giorno del primo anniversario della onlus Il sogno di Iaia, fondata il primo novembre del 2014, la famiglia della bimba ringrazia quanti hanno contribuito a raccogliere fondi da destinare alle cure della piccola Iaia, una bimba originaria di Roccaraso, affetta da Neuroblastoma.

Il male della piccola Iaia è un tumore che ha origine dalle cellule del sistema nervoso autonomo e che controlla alcune funzioni involontarie come il battito cardiaco, la respirazione e la digestione.

“Un anno fa abbiamo deciso di iniziare questo percorso, con un barlume colorato di speranza nel cuore… Durante il viaggio si sono unite a noi tante persone, la famiglia di Iaia si è ingrandita e la nostra speranza è diventata un arcobaleno, che ci ha permesso di volare fino in America per realizzare il sogno. Grazie di cuore a voi tutti”.

Oggi le condizioni di salute di Iaia sono buone, ma la bimba dovrà continuare le terapie che in parte sta svolgendo in Italia, in accordo con l’ospedale MSKCC di New York. Le cure, costosissime, a cui si è sottoposta la bimba, sono state possibili grazie al sostegno di tanti benefattori, semplici cittadini, associazioni e aziende, che con un tamtam mediatico, complici anche i social, si sono attivati per sostenere la raccolta fondi in favore di Iaia.

“Un ringraziamento speciale a tutti coloro che ci hanno messo il cuore e che continuano a pregare per la nostra bambina”. Il sogno intanto continua…

L'autore

Anna Di Giorgio
Anna Di Giorgio nasce a Moncalieri (Torino), ma dall’età di quattro anni vive in Abruzzo. Ha conseguito la laurea in Lettere moderne presso l’università “G. d’Annunzio” di Chieti. Iscritta all’albo dei giornalisti dal 2002, è professionista dal 2010. Lavora per Rete8 dal 2005.

Sii il primo a commentare su "Il sogno di Iaia: la famiglia ringrazia per il sostegno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*