Confesercenti contro il degrado a Montesilvano

Confesercenti contro il degrado a Montesilvano. Ora tolleranza zero.

«Esprimiamo la nostra soddisfazione nel vedere che l’Amministrazione comunale, annunciando la lotta all’adesivo abusivo sui pali della città, ha recepito una proposta avanzata da Confesercenti e dall’associazione Commercianti Montesilvano nel Cuore. Ora chiediamo che la lotta al degrado non conosca sosta». Lo afferma Gianni Taucci, direttore provinciale di Confesercenti. «La lotta all’adesivo abusivo, odioso strumento di pubblicità invasiva, è uno dei tanti aspetti che chiediamo al Comune di contrastare con decisione: ora è il momento – dice Taucci – di dichiarare guerra alla maleducazione di alcuni cittadini che conferiscono i rifiuti fuori dall’orario consentito e trasformano i marciapiedi in distese di escrementi canini. Solo elevando contravvenzioni rumorose questa fetta minoritaria di cittadini capiranno che a Montesilvano i beni comuni vanno rispettati. Ci rendiamo conto che sono misure impopolari – conclude il direttore di Confesercenti – ma il Comune ed il comando della Polizia municipale hanno il dovere di difendere il diritto della maggioranza dei cittadini e degli operatori a vivere in un ambiente urbano decoroso. Diciamo questo anche in funzione della imminente stagione estiva, quando ai turisti dovremo presentare una città tirata a lucido e pronta a fare il salto di qualità».

 

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Confesercenti contro il degrado a Montesilvano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*