Confartigianato Abruzzo, Angelo Taffo lascia la presidenza

Confartigianato Abruzzo, Angelo Taffo lascia la presidenza. Normale avvicendamento in vista del rinnovo delle cariche o imbarazzo per l’inchiesta che coinvolge l’impresa di famiglia?

Ufficialmente si parla di normale avvicendamento in vista del previsto rinnovo delle cariche, ma qualcuno dice che anche il polverone sollevato dall’inchiesta romana sugli appalti funebri pilotati possa aver influito sulla decisione di Angelo Taffo di lasciare la presidenza della Confartigianato Abruzzo. Al suo posto subentra il vicepresidente vicario Lorenzo Angelone, di Avezzano. In Confartigianato il rinnovo delle cariche sarà fatto nel prossimo autunno, per questo la scelta dell’ormai ex presidente risulta alquanto prematura, a meno di non considerare anche le vicende che hanno portato ai domiciliari due componenti della famiglia Taffo, Luciano Giustino e Daniele. Angelo Taffo, 52 anni, aquilano,è stato presidente regionale di Confartigianato dal 2008, negli anni più duri della crisi economica. L’impresa funebre del gruppo Taffo ha sedi dislocate sia a Roma che a L’Aqula. Il direttivo di Confartigianato Abruzzo,in una nota ufficiale, ringrazia l’ex presidente regionale per “il suo operato, per la dedizione e per l’impegno massimo costantemente profuso in questi sette anni, in uno scenario economico insolito, particolare e, soprattutto, durissimo”.

vedi anche:

Appalti funebri truccati, arrestati a Roma due fratelli Taffo

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Confartigianato Abruzzo, Angelo Taffo lascia la presidenza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*