Commercio abusivo a Montesilvano: Sequestrato materiale sulla spiaggia

Commercio abusivo a Montesilvano: Sequestrato materiale sulla spiaggia. Costumi, abiti e ciabattine da mare contenuti in un grande sacco abbandonato da un venditore.

L’uomo probabilmente, temendo provvedimenti a suo carico da parte degli agenti della Polizia Municipale, ha abbandonato il materiale dandosi alla fuga. Ed infatti due agenti hanno eseguito stamani un controllo mirato contro il commercio abusivo in spiaggia. Sulla battigia tra gli stabilimenti La Racchetta e Tamanaco Beach era stato allestito un vero e proprio mercatino abusivo. Molti gli ambulanti fuggiti alla vista dei due operatori della Polizia Locale che hanno sequestrato del materiale abbandonato da uno di loro.

«Quello di oggi –  afferma l’assessore alla Polizia Locale, Valter Cozzi – è stato solo il primo di una lunga serie di controlli che per tutta la stagione saranno orientati a scoraggiare qualunque tentativo di vendita abusiva sulle spiagge della nostra città. Abbiamo scelto, quest’anno, di non rilasciare alcuna autorizzazione all’esercizio itinerante del commercio sul demanio marittimo proprio per tutelare l’immagine delle spiagge nonché per arginare il fenomeno della contraffazione che molto spesso si annida dietro questa tipologia di commercio. Cercheremo dunque di intensificare i controlli che già con la giornata di oggi hanno prodotto significativi risultati».

Sii il primo a commentare su "Commercio abusivo a Montesilvano: Sequestrato materiale sulla spiaggia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*