Chieti, al via il 3° Festival del Creato: tre giorni di conferenze, spettacoli, sport

Al via da oggi a domenica 16 settembre a Chieti la terza edizione del “Festival del Creato”, manifestazione nata da un’idea di padre Fabrizio De Lellis, che si è ispirato al più longevo “Festival Francescano” di Bologna.

Un evento nato anche per iniziativa dell’Ordine francescano secolare d’Abruzzo coadiuvata dai Frati francescani delle obbedienze Minori, Cappuccini e Minori conventuali, dalla Gioventù francescana, dalla Consulta dei laici di Chieti e supportati dall’Arcidiocesi di Chieti-Vasto e dal Comune di Chieti.

La manifestazione francescana fa parte del circuito OFF del “Festival Francescano” e già nel 2016 nella sua prima edizione ha affrontato un tema delicato e attuale, ragionando sull’ecologia integrale promossa dall’Enciclica “Laudato sii” di Papa Francesco, soffermandosi, l’anno scorso, sulle “relazioni”.

Il tema scelto per questa edizione, in linea con il “Festival Francescano”, è invece la “Bellezza”, tema affrontato nel documento della Santa Sede “Via pulchritudinis” redatto sotto Benedetto XVI. Un concetto, quello della bellezza, che spesso viene banalizzato alla sola dimensione estetica e che invece occorre rivalutare come strumento di relazione e di “buone pratiche”, alla base dell’annuncio cristiano. La manifestazione vuole invitare a uscire nelle piazze, tra la gente, per annunciare il Vangelo e nuovi stili di vita; un modo per richiamare tutti coloro che occupano ruoli di responsabilità in ambito economico, politico e sociale, alla “custodia” della creazione, al rispetto della natura e della storia dell’uomo, alla bellezza del mondo che ci circonda.

Ricco il programma della tre giorni di festival: conferenze, spettacoli, concerti, workshop, stand, laboratori, attività di piazza e momenti spirituali per adulti e per bambini e ragazzi, si terranno in piazza G. B. Vico, alla Villa Comunale, alla Camera di commercio, in Corso Marrucino, al Supercinema, al Convitto Vico, all’auditorium della scuola Chiarini per dare vita al “Cammino della Bellezza”.

Nel corso delle conferenze, tutte di rilievo nazionale, ci saranno intellettuali, imprenditori, esperti e sportivi. Ognuno di loro affronterà temi specifici: il rapporto tra bellezza e arte; bellezza e imprenditorialità; bellezza e teologia; bellezza e ribellione. Si parlerà, tra i tantissimi temi, anche di violenza di genere, un convegno, quest’ultimo, che fornirà dati interessanti e in controtendenza rispetto alla realtà percepita o diffusa dai media. Nella tre giorni di festival il tema della “bellezza” verrà declinato in vari modi: sotto il profilo economico, della coesione sociale, come lotta alla violenza di genere. Ci saranno attività laboratoriali e ludiche per i bambini e spettacoli, perché il festival vuole contribuire a costruire una vera rigenerazione sociale a tutto tondo. Tutti gli eventi sono legati da un filo conduttore: la ricerca della bellezza come ricerca del “sommo bene” e della “somma giustizia”, alle origini del concetto di “bello”. Obiettivo: riscoprire l’apertura verso l’altro, costruire relazioni spesso sopite dentro di noi.

Tutte le attività sono libere e gratuite.

Il programma scientifico del festival andrà a esplorare le principali dimensioni del tema declinate in chiave: Teologica, Antropologica, Comunitaria (bellezza degli spazi e dei luoghi) e Patologica, quest’ultima intesa come lotta alla violenza di genere.

“Come ribadito più volte dallo stesso Papa Francesco – spiega Padre Fabrizio De Lellis dell’Ordine dei frati minori conventuali – gli uomini sono chiamati a custodire quella bellezza che cura gli uomini, a coltivare una scintilla di speranza e di fiducia lì dove le persone sembrano arrendersi all’indifferenza e alla bruttezza. Architetti e pittori, scultori e musicisti, cineasti e letterati, fotografi e poeti, artisti di ogni disciplina devono farla brillare soprattutto dove l’oscurità o il grigiore dominano la quotidianità; sono custodi, annunciatori e testimoni di speranza per l’umanità. La “Via della Bellezza”, titolo dell’edizione di quest’anno, richiama dunque non soltanto un concetto artistico ma soprattutto un aspetto interiore, quella bellezza legata all’amore e all’andare incontro all’altro. Una opportunità per spaziare anche nello sport, nel teatro e nella preghiera avendo come fil rouge ‘Il Bello’”.

“Il Festival del Creato – evidenzia Simone D’Alessandro, docente universitario di Sociologia e responsabile Ricerche sociali di Carsa – è aperto a tutti, credenti e non, perché ha una logica inclusiva. Il suo obiettivo, infatti, è quello di costruire una vera rigenerazione sociale”.

“Invitiamo i cittadini a partecipare ai tanti incontri dedicati sia agli studenti che agli adulti – dicono Emiliano Federico e Rita Iolanda Di Falco, organizzatori del Festival del Creato di Chieti – dalla conferenza di domani venerdì 14 con l’educattore Michele Dotti all’auditorium della Scuola Chiarini, al convegno contro la violenza di ogni genere alla Camera di Commercio; dai workshop alla Villa Comunale alla conferenza di Don Luigi Epicoco, al Cineforum serale in piazza Vico con la visione del film “Il sale della Terra” di Wim Wenders. E ancora, sabato 15, con i laboratori didattici della mattina e la tavola rotonda in piazza Vico con Mons. Forte e intellettuali di prim’ordine per poi passare alle fast conference e al concerto dei Giovani accademici in piazza Vico. Grande chiusura domenica 16, con lo spettacolo “Sentimento” di Veronica Pace, in anteprima nazionale al Supercinema, il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza”.

Al Festival parteciperà anche la sezione Fai di Chieti che domenica 16 settembre effettuerà visite guidate presso il Museo d’Arte C. Barbella.

Di seguito i principali convegni e conferenze (programma in allegato per tutti i dettagli delle decine di appuntamenti):

VENERDI’ 14
Ore 15:30 – Sala Cascella | Camera di Commercio di Chieti Convegno – “Contro la Violenza di ogni ‘genere’. Per un confronto sociologico, psicologico e legale” a cura di AIGA – Associazione Italiana Giovani Avvocati Intervengono: Andrea Di Berardino, Giudice monocratico Tribunale di Chieti e Componente Collegio; Marialaura Di Loreto, Docente di Sociologia e Responsabile Centro Antiviolenza donna “Alpha” Chieti; Simone D’Alessandro, Docente di Sociologia e Responsabile Comunicazione e Ricerche Sociali Carsa; Selene Pascasi, Avvocatessa, Giornalista, Scrittrice, Autrice del romanzo “Dimmi che esisto” che affronta il tema della violenza di genere; Glenda Mancini, Criminologa; Cristiano Maria Sicari, Avvocato, Consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Chieti, Presidente CDA deputazione Teatro Marrucino Chieti; Federica Chiavaroli, Sottosegretario di Stato per la giustizia governo Gentiloni Silveri-I, Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani fino a Marzo 2018; Modera: Donatella Speranza, Giornalista Tg Rai Abruzzo, Consigliere Ordine Giornalisti Abruzzo. Introduce: Rita Iolanda Di Falco, Avvocatessa, Segretario direttivo AIGA sez. Chieti • L’evento prevede 2 crediti formativi per l’Ordine degli Avvocati di Chieti ed è stato accreditato per 6 crediti formativi dall’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo.

Ore 17:15 – Piazza G. B. Vico Conferenza – “La bellezza rivelazione della verità dell’amore” a cura di fra Domenico Paoletti, OFM Conventuali

Ore 18:00 – Piazza G. B. Vico Conferenza – “Lo Splendore del Vero” a cura di Don Luigi Maria Epicoco • In caso di pioggia: Auditorium CSI “Le Crocelle”.

SABATO 15
Ore 10:30 – Piazza G.B. Vico Conferenza – TAVOLA ROTONDA “Le buone ragioni della bellezza tra fede, arte e filosofia”. Intervengono: Bruno Forte, Arcivescovo metropolita di Chieti-Vasto e Teologo; Francesco Ciglia, Ordinario di Filosofia Morale Università G.D’Annunzio Chieti-Pescara; Carmelo Mezzasalma, Fondatore e superiore della Comunità di San Leolino; Alessandro Andreini, Presbitero della Comunità di San Leolino e docente presso la Gonzaga University di Firenze. Modera: Simone D’Alessandro, Docente universitario di Sociologia e responsabile Comunicazioni e Ricerche Sociali della Carsa. • In caso di pioggia: Auditorium CSI “Le Crocelle”

DOMENICA 16
Ore 11:30 – Piazza G.B. Vico Conferenza – “Il mio gol più bello è stato un passaggio” a cura di Vittorio Micozzi (SSD Città di Chieti Futsal e Soccer) e Stefano Pizzirani (A.S. Magic Basket Chieti) A seguire attività sportive in piazza con i ragazzi di Scuola Calcio e Basket. • In caso di pioggia: Auditorium CSI “Le Crocelle”.

Ore 17:00 – Piazza G.B. Vico Conferenza – “La bellezza di una vita ritrovata” a cura di Luca Fortunato, Responsabile “Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII” di Chieti.

Ore 17:45 – Piazza G. B. Vico Conferenza – PRESENTAZIONE DEL LIBRO: “Francesco il ribelle” a seguire, Tavola rotonda: “Bellezza è… ribellione e imprenditorialità”. Intervengono: l’autore fra Enzo Fortunato, OFM Conventuali – giornalista, direttore sala stampa del Sacro Convento di Assisi; Sergio Galbiati, presidente di “Hubruzzo”, Fondazione Industria Responsabile; Giuseppe Ranalli, Ceo di Tecnomatic e socio fondatore di “Hubruzzo”; Modera: Simone D’Alessandro, docente universitario di Sociologia e responsabile Comunicazioni e Ricerche Sociali della Carsa • In caso di pioggia: Auditorium CSI “Le Crocelle”.

SUPPORTERS. Un evento come il Festival del Creato non nasce dal nulla, è frutto di lavoro, fatica, impegno, entusiasmo, sinergia fra tanti soggetti ed enti. Ed è dovuto anche al sostegno morale e finanziario da parte di chi crede fino in fondo che “la via della bellezza” sia un percorso da costruire collettivamente. Un grazie speciale, dunque, va a tutti i nostri sponsor: Alcyone Beach Club, Galleria Antiquaria Domus Antiqua, Studio progettazione d’interni, Parmalat, Costruzioni Matricardi, Marco Romano Hair Style Studio, Ortopedia Sanitaria Macri di Olinda Guiati, LD Software SRL e Luana Valente, Di Iorio Cucine, Tecnolegno Chieti, L’Arco Dell’Amore Thun Centro Storico, Sprint grafica e stampa, Santal, Best Western Parco Paglia Hotel e il direttore Maurizio Scala, Ristorante Nino, Servizi e telecomunicazioni e Lello de Cicco, Montaliani Concept Store, Smilefit Fitness & Wellness e Alessandra SmileFit, Mondadori Point Daniela Marcantonio, Centro Estetico Essenza, Cosmètu, Capricci di Pizza, Birrificio Maiella, Hotel Iacone, ArteDanza Mariotti, Conad Chieti Via Brigata Maiella. Un ringraziamento speciale va anche a tutti gli enti e le associazioni che hanno supportato la realizzazione dell’evento.

Sii il primo a commentare su "Chieti, al via il 3° Festival del Creato: tre giorni di conferenze, spettacoli, sport"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*