Chieti, tranne due tutte agibili le scuole in città

Ad eccezione dei due edifici già notoriamente inagibili, la Nolli e la Vicentini, a Chieti tutte le scuole cittadine hanno superato i test di “vulnerabilità sismica”.

Dopo aver investito oltre 1 milione di euro nelle verifiche di vulnerabilità sismica su tutti gli edifici scolastici comunali ad oggi tutte le scuole cittadine, ad eccezione delle Nolli e delle Vicentini, sono agibili. Ad annunciarlo spiegando verifiche effettuate e test applicati il sindaco Di Primio: “In quasi il 50% delle nostre scuole sono stati effettuati interventi di adeguamento o miglioramento sismico e nel 90% sono stati eseguiti lavori di ristrutturazione volti anche all’ottenimento della certificazione antincendio”. Nei giorni immediatamente successivi al sisma del 24 agosto 2016, su indicazione del sindaco, i tecnici del settore Lavori Pubblici hanno esperito sopralluoghi minuziosi e dettagliati presso tutti gli edifici scolastici comunali, confermando l’assenza di situazioni di criticità sulle strutture edilizie.Quanto all’ormai prossima prima campanella del nuovo anno scolastico, a Chieti saranno 4900 circa gli studenti distribuiti su asili nido, infanzia, primaria e secondaria di primo grado. E se fin fa lunedì 12 tutti i servizi saranno assicurati, per quanto riguarda il settore mense la vera novità è che le tariffe inizialmente previste in aumento sono state riportate alle cifre del 2006.

 

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Chieti, tranne due tutte agibili le scuole in città"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*