Cervi in Abruzzo: nessuna caccia, solo censimento

Caprioli e cervi in Abruzzo: nessuna caccia, solo censimento secondo le disposizioni dell’Ispra.

A fare chiarezza sulla vicenda tanto discussa della presunta autorizzazione da parte della Regione a cacciare cervi e caprioli, l’assessore regionale Dino Pepe che spiega nel dettaglio il provvedimento:

“Nessun abbattimento, ma solo una necessaria e puntuale azione di censimento e monitoraggio del numero di caprioli e cervi per conoscere, con precisione, in quali territori insistono, in che rapporto sono rispetto alle altre specie come il cinghiale che, ormai, rappresenta per le specie protette (orso, lince, lupo e camoscio) ma anche per l’agricoltura , un enorme problema di sopravvivenza, ambientale ed economico”

I dati, ciclicamente rilevati, verranno inviati e studiati dall’Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

Sii il primo a commentare su "Cervi in Abruzzo: nessuna caccia, solo censimento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*