Campo Imperatore: Ritrovati resti di una chiesa tra il XII ed il XVII secolo

Campo Imperatore: Ritrovati resti di una chiesa a navata unica ed una serie di reperti ceramici e numismatici del XII secolo.

Ritrovati i resti di una chiesa a navata unica con transenna presbiteriale e una serie di reperti ceramici e numismatici risalenti ad un periodo compreso tra il XII e il XVII secolo. La sorprendente scoperta è avvenuta sulla montagna di Sant’Egidio, nei pressi della piana di Campo Imperatore del Gran Sasso d’Italia, nel corso di un’indagine archeologica nata da un progetto dell’Amministrazione Separata dei Beni di Uso Civico di Paganica e San Gregorio, condotta dalla Soprintendenza archeologica, belle arti e paesaggio dell’Abruzzo e realizzata con il contributo della Fondazione Carispaq, con il patrocinio del Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga. Si tratta del primo intervento di un progetto più ampio, promosso dagli Usi Civici di Paganica e San Gregorio, volto al recupero dell’intero complesso pastorale di Sant’Egidio.

 

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Campo Imperatore: Ritrovati resti di una chiesa tra il XII ed il XVII secolo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*