Campo di Giove, sit-in di protesta contro taglio pineta

Un sit-in di protesta contro il taglio di alcuni alberi della storica pineta è stato messo in atto dai cittadini di Campo di Giove. Da qualche giorni infatti una ditta è stata incaricata di tagliare alcuni alberi ritenuti pericolosi.

Ma secondo i cittadini l’operazione di abbattimento avrebbe riguardato anche fusti sani ai margini della sottostante ferrovia, tanto da rendere pericolosa l’intera zona soprattutto nei mesi invernali. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del corpo forestale di Campo di Giove per tenere la situazione sotto controllo ed evitare che il gruppo di cittadini che ha avviato la protesta possa compiere qualche gesto eclatante. Secondo le forze dell’ordine tutto sarebbe in regola con la ditta incaricata in possesso delle necessarie autorizzazioni.

“Ma qui c’è una storia da difendere – affermano in coro i residenti – ammesso e non concesso che ci sono le autorizzazioni del Parco, ma l’abbattimento deve essere fatto in maniera selettiva invece è stato fatto in maniera indiscriminata consentendo l’accesso all’interno della pineta anche a mezzi cingolati che stanno facendo danni notevoli all’ambiente e con pericolo per le abitazioni vicine e la ferrovia sottostante. E poi qui non vediamo nessun cartello che indichi la presenza di un cantiere e il nome della ditta che sta eseguendo i lavori. Tutti possono accedere con pericolo per l’incolumità degli ospiti del camping Orsa minore che tutti i giorni attraversano la pineta per raggiungere il paese”.

Sii il primo a commentare su "Campo di Giove, sit-in di protesta contro taglio pineta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*