Avezzano: prostituta violentata e rapinata

Avezzano: prostituta violentata e rapinata. Notte di terrore per una giovane prostituta romena. La scorsa notte ad Avezzano una giovane prostituta di origini romene, è stata avvicinata da un cliente e costretta a salire sulla sua auto.

Dopo essere stata violentata dall’uomo, è stata picchiata e derubata. La giovane, che esercita la sua attività in Via dei Fiori, nel centro di Avezzano, con gli indumenti strappati, il volto tumefatto, ha trovato le energie di chiedere aiuto ad alcune colleghe presenti nella zona, La giovane è stata accompagnata, seminuda, al Commissariato di Avezzano, per denunciare quanto accaduto e ricostruire i drammatici momenti vissuti. Secondo quanto riferito agli agenti del Commissariato di Avezzano, la giovane prostituta sarebbe stata avvicinata da un uomo di colore intorno alle due di notte ed invitata a salire sulla sua auto. Secondo la testimonianza la ragazza si sarebbe rifiutata di concedere le sue prestazioni in quanto non sicura di incassare il dovuto. Al rifiuto il nord africano l’avrebbe caricata con la forza sulla sua auto e portata in una strada appartata poco distante il parcheggio di Via dei Fiori dove si sarebbe consumata la violenza. Dopo essere stata rapinata la giovane è stata abbandonata a terra in mezzo al fango. Pochi gli elementi forniti dalla prostituta per risalire al suo aggressore. Gli Agenti del Commissariato sono comunque al lavoro per individuare il violento rapinatore.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: prostituta violentata e rapinata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*