Avezzano: famiglia di profughi all’episcopio

Ad Avezzano una famiglia di profughi all’episcopio. Lo ha annunciato il Vescovo Mons. Santoro raccogliendo l’invito di Papa Francesco.

Il Santo Padre, nell’Angelus di ieri, aveva invitato tutte la parrocchie ad ospitare una famiglia di profughi a cominciare dalla diocesi romana. In Abruzzo il primo a rispondere concretamente il Vescovo di Avezzano Mons. Pietro Santoro

“Ho deciso io stesso di aprire le porte dell’episcopio per ospitare una famiglia di profughi – ha detto Mons. Santoro  ribadendo come nella sua diocesi già da tempo alcune comunità marsicane hanno iniziato ad accogliere quanti stanno fuggendo dalle loro terre – nella mia diocesi già esiste una realtà di accoglienza nelle parrocchie e rilancerò, per far comprendere anche la profondità di questo impegno comune, le parole del Sommo Pontefice con una lettera pastorale che invierò in queste ore a tutta la diocesi”.

Attualmente la chiesa marsicana ospita nelle varie realtà 34 profughi.

“Mi metterò in contatto per perfezionare la mia intenzione di ospitare una famiglia di profughi con gli enti governativi preposti.”

 

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Avezzano: famiglia di profughi all’episcopio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*