L’Aquila, asilo occupato. I salviniani: “E’ urgente un sopralluogo”

Un sopralluogo all’asilo occupato di via Duca degli Abruzzi, immobile utilizzato da diversi giovani che lo hanno scelto come luogo di aggregazione, incontro, mostre e concerti e su cui pesa un’indagine per presunto spaccio di stupefacenti portata avanti un anno fa dalla Squadra Mobile dell’Aquila.

Una situazione che ha riportato all’attenzione della cronaca un’altro aspetto molto dibattuto in passato: l’occupazione abusiva dello stabile che prima del sisma ospitava un asilo, e su cui il gruppo dei salviniani in consiglio comunale chiede un sopralluogo.

Intanto come spiega l’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano nei prossimi giorni in Comune si terrà un vertice con il sindaco Massimo Cialente, con le forze dell’ordine e probabilmente con il Questore. Una situazione da affrontare “con delicatezza” precisa Di Stefano. Ma il destino della struttura è già chiaro, grazie ai Fondi Meloni e a quelli raccolti dallo Spi-Cgil vi sarà realizzato un centro sociale per anziani e un centro aggregativo giovanile.

Il servizio del Tg8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, asilo occupato. I salviniani: “E’ urgente un sopralluogo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*