Arrestato per droga a Teramo grazie al “fiuto” dei vicini

Arrestato per droga a Teramo grazie al “fiuto” dei vicini. E’ finito così in manette un 24enne albanese tradito dal forte odore di marijuana.

Il giovane stava fumando tranquillamente uno “spinello” con due suoi amici teramani nel suo appartamento nel quartiere di Collatterrato, quando alcuni vicini, sopraffatti dall’odore acro della marijuana hanno chiamato la Polizia. Gli agenti, giunti sul posto, hanno trovato in casa complessivamente 1,3 Kg di Marijuana, nonostante i giovani abbiano  lanciato due involucri dalla finestra e si sono attardati ad aprire la porta. Nella successiva perquisizione é stata trovata anche una piccola serra dove veniva essiccata la sostanza e prodotti usati per la fertilizzazione delle piante. Il giovane é stato posto agli arresti domiciliari, mentre i suoi amici segnalati al prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Arrestato per droga a Teramo grazie al “fiuto” dei vicini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*