Abruzzo, tutti a scuola!

Scuola-Codacons

In Abruzzo tutti a scuola a partire da domani, 14 settembre, data che completa il rientro in classe degli studenti.

C’è chi troverà nuovi insegnanti e nuove aule, e chi troverà i soliti prof e il solito banco; ci sarà la buona scuola e quella un po’ meno buona, il docente appena trasferito o quello ai quali la cattedra (ovunque li mandi la “Buona scuola” di Renzi)  non è stata ancora confermata. Tutti però, indistintamente, da giorni sono già alle prese con il corredo scolastico. Gli acquisti del necessario (e anche del superfluo) intaccano sensibilmente i bilanci familiari, anche nella nostra regione. Diari, zaini, astucci, compassi, quaderni , dizionari e libri di testo possono far sborsare fino a 1.100 euro per studente, almeno secondo le stime del Codacons, che così dettaglia la stangata: circa 500 euro per il kit scolastico, e dai 280 ai 600 euro per i libri di testo, voce di spessa estremamente variabile perché legata al livello di istruzione (elementari, medie, superiori) e alle scelte dei singoli istituti. Contro il caro-libri l’associazione dei consumatori Codacons lancia l’iniziativa “Libri gratis”, un punto d’incontro sul web (www.codacons.net/librigratis) attraverso il quale studenti e cittadini possono scambiare o regalare libri di testo usati. Chiunque, in Abruzzo, abbia intenzione di regalare un libro di testo a chi ne ha bisogno, o voglia semplicemente scambiarlo con un altro libro, può accedere al servizio gratuito iscrivendosi e pubblicando l’inserzione dettagliata sul testo che vuole donare o scambiare.

In vista del suono delle campanella e del rientro a scuola, il presidente del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio ha diffuso una lettera aperta rivolta a tutti gli studenti abruzzesi:

“A tutti gli studenti abruzzesi perché anche questo anno scolastico sia fecondo, ricco di successi e soddisfazioni per tutti. Un affettuoso e speciale augurio ai bambini che affrontano per la prima volta questa importante avventura del sapere fondamentale per la vita. Un augurio particolare avverto di dover far pervenire ai dirigenti scolastici, ai docenti, al personale tutto della scuola, di ogni ordine e grado, alle famiglie perché continuino, pur in presenza di non poche difficoltà, a lavorare con entusiasmo e convinzione nel comune impegno per costruire una scuola migliore e una società più giusta. Il Consiglio regionale, attento e sensibile, pur nella differenziazione delle posizioni politiche, farà la sua parte in questo senso e saprà dunque impegnarsi per dare le necessarie risposte attraverso atti legislativi incisivi, moderni, attenti al mondo della scuola, riconfermando il suo impegno per costruire sempre più quell’Abruzzo solidale capace di favorire le integrazioni a cominciare dalle generazioni più giovani. La cultura dell’accoglienza e della solidarietà è da sempre un valore fondamentale degli abruzzesi, riconosciuto ed apprezzato da tutti. Ecco perché, cari ragazzi e ragazze, anche il nuovo anno scolastico che vi apprestate ad iniziare, sono convinto vi vedrà entusiasti e impegnati nello studio, perché sarà proprio nella scuola che la vostra cultura, la vostra formazione sociale ed umana potranno arricchirsi ulteriormente per aiutarvi a costruire i sogni e le speranze più belle per un futuro migliore. Buon anno scolastico a tutti”.

 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, tutti a scuola!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*