A24 – A25: sciolto il nodo, i lavori li farà Strada dei Parchi

Chiuso con l’approvazione dell’emendamento in Commissione il “pasticcio” sui lavori su A24 e A25. Strada dei Parchi può iniziare subito.

I lavori di manutenzione dell’Autostrada dei Parchi (A24-A25) saranno effettuati dal concessionario (gruppo Toto) a valere sui canoni di concessione 2015-2016 già dovuti per un totale di 111,7 milioni più interessi. Il dovuto sarà restituito ad Anas in tre rate annuali a partire dal 2028. Restano fermi tutti gli importi dovuti alla società stradale. Lo prevede un emendamento alla manovra-bis approvato in Commissione. Toto dovrà presentare entro 20 giorni dall’entrata in vigore del dl “un piano di convalida per interventi urgenti”.

L’approvazione dell’emendamento chiude il “pasticcio” che si era determinato per la presentazione di altre proposte che avrebbero previsto l’assegnazione dei fondi all’ANAS e non più al Ministero delle infrastrutture.

Morando:”Nessun piacere a concessionario” – La soluzione per la messa in sicurezza antisismica delle autostrade A24 e A25 “potrà funzionare o meno ma non si può dire che sia un piacere al concessionario”. Così il viceministro all’Economia, Enrico Morando, parlando in commissione Bilancio alla Camera sull’emendamento alla manovra che, spiega, è una norma “assolutamente necessaria e il rischio era quello di fare l’intervento con risorse aggiuntive”.

L'autore

Carmine Perantuono
Laureato in Giurisprudenza, è giornalista professionista dal 1997. Ricopre il ruolo di Direttore Responsabile di Rete8.

Sii il primo a commentare su "A24 – A25: sciolto il nodo, i lavori li farà Strada dei Parchi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*