Abruzzo, presentata la bozza della Zes. Lolli: “Perimetrazione rigorosa”

Presentata questa mattina la bozza del documento che istituisce le Zes in Abruzzo. Nella perimetrazione ci sono i porti di Ortona e Pescara e l’associazione con Ancona.

La Regione Abruzzo avrà le sue aree Zes – le Zone economiche speciali – in associazione con l’area portuale di Ancona avente le caratteristiche richieste dal regolamento dell’Unione europea e sede dell’Autorità di sistema portuale ricomprendente i porti di Ortona e Pescara. La proposta tecnica è stata presentata oggi dal presidente vicario della regione Abruzzo Giovanni Lolli a palazzo Silone, sede della Giunta regionale.

Una la risposta della Regione ai sindacati che nei giorni scorsi avevano parlato di perdita di tempo e di Abruzzo tagliato fuori dalla storia. Il documento illustrato questa mattina è una bozza che dovrà essere condivisa con le amministrazioni e le imprese ed eventualmente migliorata prima di poter passare al vaglio del ministero per il Sud.

I vantaggi non sono riservati soltanto alle nuove aziende che decidono di investire nella regione: anche quelle già esistenti, che presenteranno un progetto per implementare le proprie attività, ne potranno beneficiare. Gli investimenti all’interno delle Zes potranno usufruire di un credito di imposta.

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, presentata la bozza della Zes. Lolli: “Perimetrazione rigorosa”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*