L’Aquila, manca il Frecciarossa? Ci pensa il bus Freccialink

L’Aquila non ha il treno Frecciarossa? A colmare la mancanza dell’alta velocità su ferro ci pensa l’alta velocità su gomma.

Trenitalia presenta il quinto Freccialink d’Italia, il bus navetta dedicato ai viaggiatori che hanno bisogno di raggiungere rapidamente le loro destinazioni ma non hanno la fortuna di poter fruire delle Frecce. A presentare il bus navetta realizzato da “Busitalia Rail service”, società della gomma facente capo al gruppo Ferrovie dello Stato, questa mattina l’amministratrice delegata di Trenitalia, Barbara Morgante, insieme al presidente della Regione Luciano D’Alfonso e al sindaco dell’Aquila Massimo Cialente.

Morgante, abruzzese d’origine, sottolinea l’obiettivo del Freccialink: integrare il servizio ferroviario già esistente, dedicato ai soli clienti Trenitalia, e non di fare concorrenza al mercato dei trasporti locali. Il bus Freccialink sarà attivo da domani – con l’avvio del nuovo orario ferroviario in Italia – in tutto il network delle città servite: oltre all’Aquila, anche Siena, Perugia, Matera e Potenza.

Saranno quattro al giorno i Freccialink a servizio della città, con due corse in partenza alle 7,50 e alle 15,50 e due in arrivo alle 13,05 e alle 19,05. I biglietti per le rotte L’Aquila-Firenze-Bologna-Milano-Padova-Venezia-Napoli-Salerno sono già in vendita. Un unico ticket composto dal biglietto della tratta Trenitalia e il costo aggiuntivo del bus di 10 euro promozionali.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, manca il Frecciarossa? Ci pensa il bus Freccialink"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*