L’Aquila: 370mila euro per la campagna anti-incendi boschivi

Circa 370mila euro per la campagna antincendio boschivo per l’Abruzzo: a tanto ammontano le risorse stanziate dalla Regione e divise tra Corpo forestale dello Stato e vigili del fuoco per la campagna antincendio boschivo che partirà il 1° luglio per concludersi il 15 settembre, il periodo di massima allerta incendi.

Questa mattina sono state firmate le tre convenzioni – della durata di un anno – relative agli incendi boschivi tra la Regione Abruzzo, la direzione regionale dei Vigili del fuoco, la prefettura dell’Aquila e il comando regionale della Forestale.

Nei tre mesi di campagna antincendio boschivo sarà attiva la Sala operativa della protezione civile, nella quale lavoreranno gomito a gomito quotidianamente e 24 ore al giorno gli uomini della Protezione civile e della forestale e i vigili del fuoco. L’intera superficie boschiva d’Abruzzo verrà coperta grazie alle risorse stanziate dalla Regione, cifre che si assottigliano sempre di più per i tagli dello Stato che devono essere colmati con una organizzazione attenta e complessa.

Se l’anno scorso è stata una stagione abbastanza tranquilla, e se fino a ora le basse temperature e le pioggia hanno ridotto il rischio incendi, non bisogna mai abbassare la guardia. A dare una mano alla task force dell’antincendio, ci saranno due elicotteri, uno di base a Preturo, nell’Aquilano, l’altro a Pescara, ai quali si aggiungeranno in base alle esigenze i canadair della flotta del dipartimento nazionale di Protezione civile.

Non solo, ci sarà anche un robot, Elfo, ad aiutare gli uomini della sala operativa: porterà acqua per spegnere incendi nelle zone più impraticabili dei boschi abruzzesi, è stato progettato da un forestale dell’Aquila, e concepito e brevettato all’Aquila.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: 370mila euro per la campagna anti-incendi boschivi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*