L’Aquila, Collemaggio: il pavimento nascosto

Una pedana di legno che copre lo splendido pavimento trecentesco di Collemaggio, tornato alla luce dopo l’imponente restauro della Basilica lo scorso 20 dicembre. A denunciare la presenza della struttura “intrusa” è Maria Grazia Lopardi, studiosa aquilana esperta di simbolismo religioso.

Lopardi ricorda come già prima del terremoto, nel 2006, la città si divise tra chi riteneva necessario isolare i tubi del riscaldamento con pedane o parquet, e chi – come la studiosa stessa – difendeva l’autenticità della pavimentazione. Ora la Lopardi, che si prepara a pubblicare un altra sua opera sulla basilica di Collemaggio, fa un appello al Comune e alla Soprintendenza: restituire subito il pavimento al suo autentico splendore.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, Collemaggio: il pavimento nascosto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*