L’Aquila, edilizia scolastica: in arrivo 50 milioni dal Miur

Quasi 50 milioni di euro che interesseranno 75 interventi sull’edilizia scolastica in diversi Comuni abruzzesi, a cui si aggiungerà a breve un altro elenco di Comuni finanziati dal Cipe con i fondi della ricostruzione riferita al terremoto 2009.

E poi altri fondi del quarto piano stralcio di Opere pubbliche per i terremoti più recenti del 2016 e del 2017: sta per arrivare sull’Abruzzo una pioggia di risorse per l’edilizia scolastica regionale, risorse che “non graveranno sulla fiscalità abruzzese o sull’indebitamento futuro del bilancio dell’Abruzzo”. A garantirlo è stato il presidente della giunta regionale, Luciano D’Alfonso, che questa mattina ha fatto il punto sui futuri interventi nell’edilizia scolastica regionale – attesissimi soprattutto nelle aree più colpite dai sismi – nel corso di una conferenza stampa all’Emiciclo per presentare il Piano triennale finanziato dal ministero dell’Istruzione. Risultato di un’istruttoria che ha tenuto in considerazione la condizione degli edifici, lo stato di progettazione e l’intensità della popolazione scolastica per ciascun Comune.

Un piano d’interventi poderoso per l’adeguamento e il miglioramento sismico, che toccherà decine di Comuni in tutto l’Abruzzo, da Campo di Giove a Civitella Roveto, Morino, Tagliacozzo, Tollo, San Giovanni Teatino, Lanciano, Giulianova, Colledara, soltanto per fare qualche esempio.

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, edilizia scolastica: in arrivo 50 milioni dal Miur"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*