Si indaga sul pestaggio di Chieti scalo

aggressioneaggressione

Non si esclude nessuna pista nelle indagini sul pestaggio ai danni di un 23 enne di Chieti ancora in Rianimazione. In 10 armati di mazze da baseball lo hanno aggredito poco distante da un pub dello scalo.

Si cercano eventuali testimoni della violenta aggressione ad un 23 enne ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Chieti, per le lesioni a cranio e volto, vittima della follia di un branco di 10 persone armate anche di mazze da baseball. La Procura di Chieti, intanto, ha aperto un fascicolo contro ignoti per lesioni: non si escludono sviluppi nelle prossime ore stando ad indiscrezioni, sempre più dettagliate, secondo le quali il cerchio intorno alla banda si sarebbe stretto con l’acquisizione, nella giornata di ieri, di elementi fondamentali per la ricostruzione della dinamica e l’individuazione dei 10. Il giovane aggredito e malmenato ha potuto fornire solo pochi, sommari momenti di quella folle notte in cui ha rischiato di perder la vita: non è chiaro, infatti, se il 23 enne abbia indicato agli inquirenti ipotesi o sospetti.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Si indaga sul pestaggio di Chieti scalo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*