S.Stefano di Sessanio. Neve, Santavicca: “Più strumenti alla Provincia”

santo stefano di sessanio2

Neve anche a Santo Stefano di Sessanio ieri mattina, ma tutto pronto per affrontare il nuovo inverno. La viabilità è sotto controllo e il piano neve è stato rodato proprio con la nevicata di ieri.

Camion bloccati anche a Santo Stefano di Sessanio ieri mattina per la bufera di neve che ha imbiancato i Comuni ai piedi del Gran Sasso. Il quasi mezzo metro di neve ha bloccato anche i pastori pugliesi, che tornavano nell’altopiano a recuperare i pascoli al termine della Transumanza. Un assaggio di inverno precoce che ha sollecitato l’urgenza di riattivare i piani neve soprattutto nei piccoli Comuni che hanno un’accessibilità resa più complessa dall’isolamento montano. Viabilità tutto sommato sotto controllo a Santo Stefano di Sessanio, come spiega il sindaco Fabio Santavicca, che però pone l’accento sull’esigenza di fornire alle province maggiori strumenti finanziari e materiali per poter garantire una copertura totale delle esigenze dei Comuni in quota. Per Santavicca occorre andare a colmare le mancanze della legge di Riforma Delrio, che ha impoverito le Province.

Intanto il piano neve della Provincia è operativo: ieri, al primo assaggio di inverno, è scattato il piano neve dell’inverno passato. Entro i primi giorni di novembre sarà pronto il piano 2018/2019, che sarà alleggerito dei 280 km di strade che dalla Provincia sono tornate sotto la competenza dell’Anas.

Sii il primo a commentare su "S.Stefano di Sessanio. Neve, Santavicca: “Più strumenti alla Provincia”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*