Maltempo, primi fiocchi all’Aquila

Come da previsioni, l’ondata di maltempo è arrivata con una spolverata di neve e qualche bufera nell’entroterra aquilano, dove sin dalle prime luci del mattino ha incominciato a nevicare.

Neve tra Tornimparte e la Marsica, quest’ultima tra le zone più colpite: in diversi Comuni si registra un accumulo di neve di diversi centimetri. Ci sono stati anche alcuni tamponamenti, senza conseguenze per i passeggeri, sulla Tiburtina tra Avezzano e Tagliacozzo e sulla Circonfucense tra Avezzano e Luco dei Marsi. Solo nevischio sulle autostrade abruzzesi A-24 e A-25, arterie che sono, pertanto, regolarmente percorribili, così come le strade di montagna, dove sono in azione i mezzi spazzaneve e spargisale. All’Aquila, nelle prime ore di stamane, sono caduti solo flebili fiocchi che non hanno creato problemi. La Protezione civile, comunque, raccomanda di mettersi in viaggio solo per estrema necessità.

A Campo Imperatore, sul Gran Sasso, è in atto una bufera di neve e nella notte si è registrata una temperatura di 13 gradi sotto lo zero. Neve che permetterà probabilmente di aprire gli impianti – gli unici finora chiusi nell’Aquilano – già domenica. Un peggioramento delle condizioni atmosferiche è atteso per le prossime ore. Il gelo intenso proseguirà nella giornata di domani con temperature che faticheranno a superare quota zero gradi, nevicate diffuse su gran parte del territorio regionale e più frequenti in montagna con forti venti.

La tendenza è verso un lento e graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire da sabato, e poi anche nella giornata di domenica, anche se continuerà a fare molto freddo e altra neve è attesa durante la settimana.

Il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Maltempo, primi fiocchi all’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*