Pescara, nell’area di risulta tornano i parcheggiatori abusivi

L’ ex comandante della Polizia Municipale di Pescara, Ernesto Grippo, denuncia la presenza di parcheggiatori abusivi nelle aree di risulta  dell’ ex stazione ferroviaria.

Secondo quanto denunciato dall’ex comandante Grippo, malgrado l’ amministrazione comunale abbia predisposto l’apertura di un posto fisso di Polizia Municipale a pochi metri dalla struttura, decine di parcheggiatori abusivi svolgono la loro attività indisturbati.

“Le norme ci sono, ricorda l’ ex comandante, ma devono essere fatte rispettare”. “Non basta l’installazione di decine di telecamere per tenere sotto controllo ed in ordine la città, occorre che chi è predisposto a far rispettare le leggi provveda a svolgere appieno il proprio compito”. “Nelle aree di risulta anche di domenica si paga il ticket per poter posteggiare le automobili, ricorda Grippo ed è assurdo che si vedersi chiedere altro denaro da persone non autorizzate a farlo”. Un altro aspetto segnalato da Ernesto Grippo l’ illuminazione insufficiente. “Dopo il tramonto ricorda Grippo l’ area adibita a parcheggio resta al buio”.

Chi è preposto a far rispettare le leggi, l’ordine e la sicurezza, ricorda infine Grippo deve svolgere il proprio compito con professionalità e scrupolo. Non è concepibile che a poche decine di metri dal presidio della Polizia Municipale, si possa infrangere le regole alla luce del sole.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara, nell’area di risulta tornano i parcheggiatori abusivi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*