Equo Compenso, la Regione Abruzzo si dota della legge

dav

La Regione Abruzzo si dota di una legge in materia di tutela delle prestazioni professionali di equo compenso.

Stamani il Presidente del Consiglio regionale, Lorenzo Sospiri con il Presidente della III Commissione Emiliano Di Matteo ed il Capogruppo Regionale di Fratelli d’ Italia, Gueruino Testa sono intervenuti sull’argomento. La legge che sarà approvata domani in Consiglio regionale, riunifica le proposte avanzate da Sospiri e Di Matteo ma anche quelle di Smargiassi e Marcozzi del Movimento 5 Stelle. E’ stato apprezzato lo spirito collaborativo dei Pentastellati. Una legge che riguarda in particolarei liberi professionisit. Una legge per la tutela ed il riconoscimento anche economico dell’impegno dei liberi professionisti.

“Un provvedimento importante quello sulle libere professioni”, ha dichiarato il capogruppo in Consiglio regionale di Fratelli d’Italia, Guerino Testa, durante la conferenza stampa convocata dal presidente Lorenzo Sospiri. “Abbiamo ascoltato i rappresentanti delle categorie professionali e un dato è certo: oggi molti liberi professionisti vivono in condizioni di precariato, sia nell’ambito della Pubblica amministrazione che in settori privati. L’iniziativa consiliare sulle “prestazioni professionali ed equo compenso”, che vede anche la mia convinta firma, è un atto concreto per restituire dignità al lavoro libero professionale. Ed è proprio la concretezza che sta caratterizzando i lavori della maggioranza di questo Consiglio regionale. Quanto detto in campagna elettorale, sta di volta in volta attuandosi”.

Sii il primo a commentare su "Equo Compenso, la Regione Abruzzo si dota della legge"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*