L’Aquila, Tsa: nuovo cartellone metà prosa e metà comico

Un cartellone per metà leggero, per metà di prosa. Quest’anno il teatro stabile d’Abruzzo, che si conferma teatro di produzione grazie anche al riconoscimento del ministero per i Beni culturali che ha trasformato il Tsa in teatro di rilevante interesse culturale, cambia un po’ pelle.

E propone dieci spettacoli che segnano il passo della nuova presidenza. A spiegarlo è stata questa mattina Nathalie Dompé, giovane presidente del Tsa che ha sottolineato l’importante ruolo di aggregazione sociale rivestito dal teatro stabile abruzzese nel post-sisma.

Ha affidato a un video registrato il suo messaggio il direttore artistico del Tsa, Alessandro D’Alatri, lontano dall’Abruzzo perché impegnato nelle riprese del suo ultimo film. La presentazione del nuovo cartellone è stata anche l’occasione per annunciare il ritorno a casa, nella storica sede in Piazza del teatro, all’avvio della prossima stagione teatrale.

Guarda il Servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, Tsa: nuovo cartellone metà prosa e metà comico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*