Autismo e disabilità, la lotta per l’inclusione sociale

Una partita di calcio nell’area sport di Monticchio insieme a ragazzi “speciali”, disabili o autistici, che vedrà partecipare anche i genitori, gli amici e i parenti; poi un pranzo tutti insieme in un agriturismo e tanti palloncini blu, simbolo dell’autismo, da lanciare verso il cielo.

Sarà una giornata intensa quella di domenica 2 aprile, universalmente dedicata al mondo dell’autismo, organizzata dalla neonata associazione aquilana “Mano nella mano”. Una giornata sì di festa, ma soprattutto un’occasione per richiamare l’attenzione su una patologia sempre più diffusa e per la quale il sistema sanitario nazionale, il mondo del welfare e lo Stato fanno ancora poco.

17309978_581935502000923_4504067481962385049_o

Al fianco degli autistici il 2 aprile ci saranno anche tante associazioni di disabili. Una battaglia ancora tutta da vincere è quella per eliminare le barriere architettoniche. L’Aquila potrebbe farlo, e candidarsi a essere una città a misura di disabili, grazie alla ricostruzione, ma è un’occasione finora mancata.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Autismo e disabilità, la lotta per l’inclusione sociale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*