Adunata Alpini: 700mila presenze e 35 milioni di “guadagni”

adunataalpiniadunataalpini

E’ passato quasi un anno da quando L’Aquila città piegata dal sisma ha accolto al di là di ogni più rosea aspettativa l’88esima Adunata degli Alpini.

Una festa indimenticabile per la comunità e per gli organizzatori. Oggi è stato presentato il bilancio dell’Adunata che ha dato in tre giorni – dal 15 al 17 maggio – una sterzata di energia, di gioia, di normalità e anche una boccata d’ossigeno all’economia locale. Sono 52mila gli Alpini che hanno sfilato il 17 maggio, facendo registrare una partecipazione che ha superato, se si considerano i familiari e gli amici, 350mila persone arrivate nella piccola città danneggiata a portare solidarietà e ottimismo.

A illustrare il bilancio i rappresentanti dell’Ana Abruzzo e per l’occasione anche il presidente del Coa, il Comitato organizzatore dell’Adunata, Luigi Cailotto. In totale sono state 700mila presenze nei tre giorni clou dei festeggiamenti, che hanno portato 35 milioni di euro di ricaduta economica sulla comunità aquilana, oltre ai 2 milioni investiti dagli sponsor dell’Adunata in supporti logistici e servizi pubblici.

Per ricordare quello che è stato un evento eccezionale l’associazione nazioale degli alpnii ha realizzato un filmato di 30 minuti intitolato “Dalla testa ai piedi. La marcia degli Alpini per L’Aquila” che verrà presentato domani durante le manifestazioni previste nel raduno regionale degli Alpini di Isola del Gran Sasso.

Il video:

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Adunata Alpini: 700mila presenze e 35 milioni di “guadagni”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*