Avezzano, marocchino sfregiato al volto da connazionale

rissa-lite-0

Lite tra connazionali, due marocchini, ad Avezzano: uno dei due finisce in ospedale sfregiato al volto col vetro di una bottiglia e denuncia l’aggressore raccontando al posto fisso di Polizia l’accaduto.

I vicini di casa dei due marocchini hanno raccontato di aver assistito più volte a litigi e risse, stavolta però uno dei due è finito in ospedale sfregiato al volto col vetro di una bottiglia. Entrambi lavorano con regolare contratto presso un’attività commerciale, amici da poco tempo, condividevano lo stesso appartamento con altri due connazionali: è in casa che si è innescata la rissa, pare per futili motivi, finita a calci, pugni e una bottiglia rotta sul viso di uno dei due marocchini. Una volta in ospedale per un piccolo intervento presso il reparto di chirurgia maxillo facciale de L’Aquila, il ferito ha raccontato all’agente di servizio presso il posto fisso di Polizia l’accaduto.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Avezzano, marocchino sfregiato al volto da connazionale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*