Loreto Aprutino, tree climbing per il grande olmo

Si è lavorato lavora praticamente in quota, a 20 metri di altezza: a Loreto Aprutino utilizzata la tecnica del tree climbing per potare la chioma del grande olmo del Parco dei Ligustri.

A raccontare il lavoro di arboricoltura professionale che è stato svolto a Loreto Aprutino è il Coordinamento nazionale alberi e paesaggio (Conalpo). L’intervento di riqualificazione ha riguardato il grande Olmo del Parco dei Ligustri, uno dei giardini pittorici più belli d’Abruzzo. L’albero in questione è il più imponente del centro storico, con i suoi 20 metri di altezza, ed è sopravvissuto miracolosamente alla grafiosi e alle tante avversità climatiche degli ultimi anni.

“L’intervento – scrive il Conalpo – ha avuto il supporto tecnico-scientifico dello stesso Coordinamento Nazionale Alberi e Paesaggio Onlus ed è stato magistralmente eseguito dall’arboricoltore professionista Giovanni Palombini, supervisionato dal paesaggista e curatore del parco Alberto Colazilli. Si è lavorato in quota, nella chioma del grande Olmo, tramite tree climbing. Un lavoro estremamente meticoloso e di alta professionalità. L’albero aveva subito diversi danni dopo il maltempo di gennaio scorso e necessitava di un’attenta potatura. Il lavoro di squadra tra arboricoltori ed esperti di giardini e paesaggio porta sempre a importanti risultati. Adesso il grande olmo torna finalmente a risplendere nel Parco dei Ligustri, simbolo paesaggistico del centro storico di Loreto Aprutino”.

Sull’intervento eseguito si è pronunciato anche Alberto Colazilli:

“Nel nostro territorio, dopo il maltempo di gennaio, stiamo assistendo a troppi interventi maldestri e privi di professionalità sulle alberature pubbliche e private. Gli alberi vengono distrutti da incompetenti e il nostro patrimonio paesaggistico è seriamente a rischio. Il grande olmo di Loreto è stato solo ripulito dal secco e dai rami rotti, senza rovinare la sua naturale forma, senza eseguire capitozzatura o taglio drastico dei rami”.

 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Loreto Aprutino, tree climbing per il grande olmo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*