L’Aquila, prorogata scadenza bando “Fare Centro”

La scadenza per la presentazione delle istanze per il bando regionale Fare Centro, ricollocazione di attività commerciali nel centro storico di L’Aquila e nella provincia colpita dal sisma del 2009, prorogata di 15 giorni.

La nuova scadenza è stata fissata a metà luglio, e non più al 26 giugno. A confermarlo è il direttore generale dell’ente, Vincenzo Rivera, che nel suo incarico di capo dipartimento Affari della presidenza e Rapporti con l’Europa rappresenta l’autorità di gestione del bando. Si tratta di 20 milioni di euro, programmati tra il 2016 e il 2018, per sostenere chi ha riaperto o vuole aprire nei centri storici del cratere sismico dell’Aquila, oltre che in località speciali da un punto di vista turistico, come Fonte Cerreto e San Pietro della Jenca, con contributi che vanno da 20 a 200 mila euro. Il dirigente Rivera chiarisce anche che sono poco meno di 30 le istanze effettivamente depositate, ancora in busta chiusa, che verranno aperte dopo la scadenza prorogata. Il pienone sarebbe atteso per gli ultimi giorni, quando dovrebbe concentrarsi l’afflusso di richieste di partecipazione. Ma stando alle domande raccolte sinora, se la scadenza del bando fosse rimasta il 26 giugno, il bando “Fare Centro”, invocato e sponsorizzato, sembrerebbe un flop. A metà luglio si istituirà la commissione tecnica e si apriranno le domande, valutando quali saranno le spese ammissibili. Solo allora si riuscirà a capire il reale successo della prima tranche.

 

 

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, prorogata scadenza bando “Fare Centro”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*