Sanità Abruzzo, domani giornata decisiva a Roma

La Regione Abruzzo ha fatto i compiti e ora aspetta il premio: la fine del commissariamento della Sanità: domani giornata decisiva a Roma.

Dopo aver assolto a tutte le prescrizioni imposte dal Governo, dimostrando così di avere le carte in regola, l’ipotesi di uscita è diventata realistica: l’Abruzzo riacquista così la quota di autonomia decisionale sancita dal titolo V della Costituzione.
L’assessore regionale alla sanità Silvio Paolucci ha ricordato un appuntamento importante che consente di fare un passo in avanti verso la normalizzazione: domani, a Roma, l’operato della Regione riceverà la valutazione decisiva da parte dei tecnici ministeriali. Non è l’atto finale, ma poco ci manca. Tra l’altro l’uscita dal commissariamento potrebbe anche tradursi in una ulteriore buona notizia, quell’abbassamento delle tasse invocato ripetutamente da più parti.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Sanità Abruzzo, domani giornata decisiva a Roma"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*