Pescara, Cgil in festa per i diritti

Una giornata di festa per celebrare i diritti in tutte le loro declinazioni, questo l’intento della Cgil nel promuovere la Festa dei diritti 2016, in corso per tutta la giornata al Porto Turistico Marina di Pescara, padiglione COFA.

Incontri, musica e dibattiti incentrati su un argomento particolare: il turismo, con le relative strategie per Pescara. Il programma di oggi, molto vario, si chiuderà con il concerto curato da Onde Sonore de “Tre allegri ragazzi morti”.

 

“La Cgil si ferma per lasciare spazio ai giovani – dice Alessandra Tersigni della CGIL – lo facciamo raccontando esperienze a livello turistico e con la musica. Sarà occasione per parlare di strategie e anche della Carta dei Diritti, per dare maggiore accessibilità ai giovani attraverso la cultura e argomenti che li riguardano, di cui sono interpreti”.

Lucio Cipollini, della Filcams CGIL, aggiunge:

“Parleremo di turismo sempre in questa ottica vicina alle giovani generazioni di lavoratori, sarà l’occasione anche per esplorare le nuove forme di precariato per cominciare a concepire soluzioni in grado di costruire con loro e per loro un futuro differente. Chiuderemo la Festa con un concerto, musica, dunque cultura, simbolicamente costerà un euro perché anche il minimo sostegno deve essere riconosciuto”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, Cgil in festa per i diritti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*