Pescara, arrestato per truffa in concorso

Nessuna sospensione condizionale della pena per Rocco Tucci, arrestato per truffa in concorso dalla Polizia di Pescara.

All’uomo, classe 1948, originario di Chieti, è stata revocata la sospensione condizionale della pena per una serie di reati commessi a Pescara tra il 2002 e il 2005, tra i quali truffa aggravata in concorso con altre persone. A eseguire il provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello sono stati gli uomini della Squadra Mobile di Pescara. L’arrestato, Rocco Tucci, dovrà espiare una pena residua di 4 anni, 7 mesi e 15 giorni. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Pescara.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, arrestato per truffa in concorso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*