Pescara, l’aggressore si presenta in questura

Pescara, l’aggressore si presenta in questura e chiarisce ai poliziotti perché ha picchiato l’operatore del traffico dopo aver preso una multa per non aver pagato il parcheggio.

Ieri aveva aggredito e picchiato un ausiliario del traffico e poi si era allontanato, oggi l’automobilista si è presentato in questura, giustificandosi con i poliziotti per l’atto violento. E’ arrivato in questura nel pomeriggio l’automobilista che ieri aveva aggredito un operatore del traffico per avere ricevuto una multa in seguito ad un parcheggio non pagato. Il giovane è di Alatri (Frosinone) e ha 26 anni. Dalla Polizia è arrivato accompagnato dal suo legale, l’avvocato Pasquale D’Incecco. Per giustificarsi ha detto che era convinto di non dover pagare la sosta, visto che l’area in cui aveva parcheggiato l’auto è sterrata. Una volta trovata la contravvenzione sul parabrezza, ha chiesto spiegazioni all’ausiliario che gli avrebbe risposto in maniera poco professionale, al punto da fargli perdere le staffe. Il giovane è stato denunciato per lesioni e violenza a incaricato di pubblico servizio. Sull’episodio hanno indagato la Mobile e la Volante della Questura. 

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Pescara, l’aggressore si presenta in questura"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*