Morte bimbo di San Salvo: indagato il papà

ambulanzaambulanza

Dopo la morte del bimbo di San Salvo è stato iscritto nel registro degli indagati il padre del piccolo di tre anni, morto durante il trasporto in ospedale.

L’uomo, un giovane padre di San Salvo, accudiva da solo i suoi tre figli, due gemelline e il bimbo deceduto, dopo che la moglie nordafricana era andata via da casa per fare ritorno in Mozambico. Il sostituto procuratore della Repubblica di Vasto, Gabriella De Lucia, ha iscritto l’uomo nel registro degli indagati per omicidio colposo, un atto dovuto per accertare le cause della morte. Il piccolo è deceduto martedì scorso durante la corsa dell’ ambulanza verso l’ospedale di Vasto, dove veniva trasportato a seguito di un malore. Pochi giorni prima era caduto accidentalmente dalle scale. A dare notizia delle indagini è stato l’avvocato difensore del padre, Giovanni Cerella, che ha spiega in che modo il suo assistito provvedesse ai tre bambini.

“Il magistrato – dice il legale vastese – vuol capire attraverso l’esame che sarà eseguito dal dottor Falco, un serio e scrupoloso professionista, se ci sia stato un nesso causale con la caduta accidentale dalle scale del bambino avvenuta in casa il giorno prima. Solo dall’autopsia si saprà la verità”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Morte bimbo di San Salvo: indagato il papà"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*