L’Aquila: uomo minaccia il suicidio, denunciato

ambulanza.118

Minaccia il suicidio e viene denunciato per procurato allarme: a L’Aquila un uomo di 38 anni avrebbe chiamato il 118 dicendo di avere l’intenzione di togliersi la vita, ma successivi accertamenti lo avrebbero smentito.

La telefonata sarebbe giunta al soccorso del 118 lo scorso 10 aprile; l’uomo, che sembrava molto agitato, avrebbe ripetuto più volte la frase “M’impicco, m’impicco!”. Il Pronto Soccorso dell’Ospedale San Salvatore ha subito avvisato la sala operativa del 113 che ha inviato una pattuglia a casa dell’uomo, già noto alle forze dell’ordine e non nuovo a simili episodi. Gli agenti, ritenendo che potesse essere lui l’autore della telefonata allarmistica, una volta arrivati nella sua abitazione hanno accertato che stava bene ed era in compagnia dei genitori. L’uomo ha dichiarato di non aver mai effettuato alcuna chiamata al 118, ma il personale della Squadra Volante lo ha denunciato per procurato allarme, ai sensi dell’art. 658 del codice penale. Gli accertamenti tecnici effettuati dai poliziotti avrebbero infatti smentito l’innocenza rivendicata dal denunciato.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila: uomo minaccia il suicidio, denunciato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*