L’Aquila, la storia di Giuliana Vespa, la dirigente Ugl per anni senza contratto

Dirigente sindacale per 12 anni in nero. E’ la denuncia di Giuliana Vespa, per anni alla guida del sindacato a livello provinciale. Depositato un ricorso alla magistratura contro la segreteria generale dell’Ugl per “lavoro nero”.

È la storia di Giuliana Vespa, sindacalista dell’Ugl per anni alla segreteria provinciale dell’Aquila e vincitrice all’unanimità del congresso del 29 maggio scorso. Dopo 12 anni di impegno a fianco dei lavoratori in nero o irregolari di tante società partecipate, o della sanità privata, o delle ditte di pulizia, o del Cup (il centro unico di prenotazione ) della ASL dell’aquila, Giuliana Vespa è stata commissariata dalla segreterie generale dell’Ugl . La colpa è l’aver rivendicato la sua assunzione dopo anni di promesse mai mantenute. A raccontare una storia quantomeno singolare è proprio Vespa, che questa mattina in conferenza stampa ha illustrato la sua situazione con dati e carte alla mano, affiancata dalla sua legale. Tra le motivazioni del commissariamento ci sarebbe il mancato invio del bilancio dell’Ugl nel 2017 che , però – documenta Vespa – era stato regolarmente inviato il 3 settembre scorso.

Ora la parola passa alla magistratura, con un ricorso depositato nei giorni scorsi proprio per lavoro nero.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, la storia di Giuliana Vespa, la dirigente Ugl per anni senza contratto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*