L’Aquila, bando “Fare centro”: le speranze dei commercianti

Parcheggi inesistenti, una deregulation ancora diffusa, cantieri della ricostruzione e sottoservizi. L’Aquila e le sue frazioni rinascono pezzo per pezzo, ma in questo nono Natale dopo il terremoto del 2009 è ancor tanta la strada da fare per tornare a una normalità piena.

E far tornare il capoluogo di regione e i suoi cittadini a una vita normale e migliore di prima del sisma è uno degli obiettivi che si pone il bando regionale “Fare centro”, un bando da 12 milioni di euro suddiviso in tre linee d’interventi finanziate grazie al 4% dei fondi della ricostruzione accantonati proprio per lo sviluppo economico dei territori del cratere sismico.

L’obiettivo del bando è ripopolare il centro storico dell’Aquila, ma anche dare respiro ai piccoli imprenditori e ai professionisti che dopo il terremoto del 2009 hanno dovuto rimettersi in gioco, spesso perdendo tutto, qualcuno ha gettato la spugna, altri hanno trovato la forza e il coraggio di reinventarsi. Ora con il bando fare centro la speranza si fa concretezza.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, bando “Fare centro”: le speranze dei commercianti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*