L’Aquila, internet ultrarapido in 23000 case entro 2019

Tredicimila chilometri di fibra ottica e investimenti per 8 milioni di euro per cablare 23000 immobili con la tecnologia FTTH (Fiber to the home). Entro la primavera del 2019 L’Aquila avrà l’infrastruttura “a prova di futuro”.

Connessione che consentirà ai cittadini di fruire di una connessione ultrarapida e affidabile: fino a 1 Gigabit al secondo sia in downolad che in upload. E’ l’obiettivo che si pone il progetto firmato questa mattina dal Comune dell’Aquila e da Open Fiber, la società costituita da Enel con l’obiettivo di sviluppare la banda ultra larga in fibra ottica in Italia. La cablatura all’Aquila avrà un vantaggio: la realizzazione – nell’ambito della ricostruzione post-sisma – del tunnel dei sottoservizi, all’interno del quale passeranno i principali servizi della città: acqua, luce, comunicazioni. Stop anche al digital divide anche nei Comuni limitrofi alla città.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, internet ultrarapido in 23000 case entro 2019"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*