Liceo Cotugno, aule anche nei musp dell’ex tribunale

Proprio questa mattina il presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ha individuato i luoghi che ospiteranno le sei aule del Liceo Cotugno rimaste senza spazi.

L’istituto di via Leonardo Da Vinci ritenuto inagibile da una recente sentenza del Tar e alla ricerca spasmodica di nuove strutture idonee per ospitare una popolazione scolastica di 1.200 studenti, sarà suddiviso fra più sistemazioni: 18 le aule che resteranno al primo piano del Cotugno stesso, in via Leonardo da Vinci, 30 quelle che saranno ospitate nel polo scolastico di Collesapone, 6 nei musp (i moduli provvisori post-sisma) adibiti fino all’anno scorso a uffici del tribunale a Bazzano, prima che la cittadella giudiziaria tornasse nella sua sede a via XX Settembre: ed è la novità di oggi.

Partito, intanto, l’altro fronte di lavoro: quello per la sistemazione dell’ex Optimes, l’ex fabbrica alla periferia ovest della città che farà da edificio Jolly a mano a mano che nei prossimi anni anche le altre scuole dell’Aquila saranno sottoposte a lavori di adeguamento sismico. Ma in questo caso ci vorranno almeno sei mesi di lavori di sistemazione. Intanto è sulla scelta di mantenere 18 aule proprio all’interno del Cotugno che si addensano i dubbi dei genitori.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Liceo Cotugno, aule anche nei musp dell’ex tribunale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*