Sulmona, la truffa del funerale

Sulmona, la truffa del funerale. Una vicenda tanto fantasiosa quanto grottesca ha visto protagonisti, ad inizio d’anno, il titolare di un’impresa di onoranze funebri di Sulmona ed il proprietario dei locali dell’attività commerciale.

La vicenda è stata portata sui banchi della Procura della Repubblica dagli agenti della Polizia di Sulmona. Secondo quanto riportato nel fascicolo, il proprietario dell’immobile, un sessantenne di Sulmona, avrebbe preteso dal titolare dell’agenzia di pompe funebri il pagamento degli affitti arretrati e lo avrebbe fatto usando modi alquanto diretti. Il titolare dell’agenzia di pompe funebri, una volta saldato il debito, avrebbe querelato il sessantenne. Quest’ultimo, senza perdersi d’animo, avrebbe inventato, con la collaborazione di due complici, l’organizzazione di un funerale da affidare al titolare della ditta peligna a patto però che avesse ritirato la querela. L’imprenditore allettato da un cospicuo guadagno si sarebbe recato in questura per ritirare la querela, scoprendo solo in seguito di essere stato raggirato.

L'autore

Fabio Lussoso
Giornalista dal 1985, ha seguito corsi di tecniche di comunicazione. A 20 anni dirige il quotidiano radiofonico 7Giorni 7. Dal 1986 ha iniziato a collaborare con il quotidiano Il Centro e con altri quotidiani. Successivamente, l’attività giornalistica televisiva per varie Tv regionali. A Rete8 si è occupato di Cronaca e Politica. Per due anni ha diretto la redazione di Rete8 Sport. Dopo aver dato il suo impulso è tornato ad occuparsi di cronaca. Amante di lettura, viaggi e sport.

Sii il primo a commentare su "Sulmona, la truffa del funerale"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*