L’Aquila, sottoservizi: in settimana la consegna dei primi cantieri del Corso

Strade chiuse e polvere, L’Aquila cantiere aperto che esaspera i commercianti, stretti nel fuoco non solo dei cantieri della ricostruzione, ma anche di quelli dei sottoservizi, il tunnel intelligente che porterà nel sottosuolo della città i cavi di metano, fibra ottica ed energia elettrica, per una città finalmente smart.

Quante difficoltà però chi in quelle strade vive e lavora tutti i giorni. Alle proteste per i disagi dei commercianti risponde il presidente della Gran Sasso Acqua (stazione appaltante dell’enorme opera pubblica da 33 milioni di euro), Americo Di Benedetto.

Il presidente della Gran Sasso Acqua garantisce che entro il 12 agosto saranno conclusi i lavori sul tratto di Corso Federico II dal Grande Albergo sino all’altezza di via Cesare Battisti, ma già da domani potrebbero essere chiusi i lavori dei primi tratti.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, sottoservizi: in settimana la consegna dei primi cantieri del Corso"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*