L’Aquila, proteste contro i cinghiali “invadenti”

L’Aquila, proteste contro i cinghiali “invadenti”. Agricoltori esasperati per le continue irruzioni dei cinghiali nei campi coltivati che vengono sistematicamente distrutti vanificando il lavoro di mesi.

Cinghiali e istrici sono i peggiori “nemici” di allevatori e agricoltori in questa stagione, diventata infernale per tanti piccoli imprenditori agricoli che non hanno strumenti per arginare l’invadenza degli animali che soprattutto nottetempo danneggiano colture di foraggio, ortaggi, viti, zafferano, lenticchie. Questa mattina una delegazione di agricoltori è stata ricevuta in Consiglio regionale dagli assessori Silvio Paolucci e Donato Di Matteo e dal consigliere Lorenzo Berardinetti, un incontro dal quale sperano di ottenere una soluzione definitiva, dopo che anche gli abbattimenti selettivi non hanno portato a nulla. Dopo l’occupazione nei giorni scorsi della sede del parco regionale Sirente Velino, a Rocca di Mezzo, adesso la protesta si sposta all’Emiciclo.

 

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, proteste contro i cinghiali “invadenti”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*