Infrastrutture, firmato un protocollo d’intesa con Anas

Il presidente dell'Anas incontra i vertici della Regione Abruzzo e delle istituzioni locali

Il presidente dell’Anas, Armani, e il presidente della Regione, D’Alfonso, hanno firmato un protocollo d’intesa per realizzare infrastrutture prioritarie.

Anas conferma i suoi impegni per le infrastrutture abruzzesi. A farlo è direttamente il presidente Gianni Vittorio Armani presente in Abruzzo oggi con due incontri.

All’Aquila questa mattina ha incontrato gli amministratori della provincia per parlare della dorsale apenninica Rieti-L’Aquila-Navelli-Bussi e del collegamento veloce L’Aquila-Pescara. Poi l’incontro con gli amministratori di Chieti, Teramo e Pescara. A illustrare il dossier delle infrastrutture in Abruzzo è stato il presidente della Regione Luciano D’Alfonso.

Nel dossier il presidente della Regione ha inserito la dorsale appenninica Rieti-L’Aquila-Navelli-Bussi; il collegamento veloce L’Aquila-Pescara; l’ultimazione della Teramo-Mare; la pedemontana Abruzzo-Marche nella tratta Guardiagrele-Val di Sangro-Fara San Martino; per la Statale 16 la variante agli abitati di Vasto-San Salvo, Francavilla al Mare-Ortona, Montesilvano-Silvi; il collegamento Loreto Aprutino-Penne e il prolungamento dell’asse attrezzato con il porto di Pescara. Sono queste le opere infrastrutturali strategiche oggetto del Protocollo d’intesa sottoscritto a Pescara, nella sede del Comune, dal presidente D’Alfonso e dal presidente ed amministratore delegato dell’Anas Spa, Armani.

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Infrastrutture, firmato un protocollo d’intesa con Anas"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*