Furti in casa, arresti e denunce dei Carabinieri di Montesilvano

I Carabinieri della Compagnia di Montesilvano (Pescara) hanno eseguito arresti e denunce sul territorio che si estende fino a Città Sant’Angelo. I fermi sono stati eseguiti nell’ambito dei controlli contro i furti in casa e nei negozi.

I militari dell’Arma, diretti dal tenente Donato Agostinelli, sono riusciti ad arrestare, dopo un inseguimento a piedi, un moldavo di 40 anni che insieme ad un complice aveva rubato due biciclette dal garage di un complesso residenziale di via Trieste. L’allarme era stato dato da un testimone che ha assistito alla scena. Le bici sono state già restituite al legittimo proprietario. Il moldavo, dopo la convalida, è stato sottoposto ad obbligo di dimora nel comune di Brescia. Il suo complice è riuscito a far perdere ogni traccia. A Città Sant’Angelo, invece, i Carabinieri hanno denunciato per furto aggravato un 34enne serbo, riconosciuto dal titolare di un negozio di abbigliamento del centro commerciale Ibisco, che aveva già denunciato un furto nei giorni scorsi. L’uomo, in compagnia di una donna, probabilmente stava facendo un sopralluogo per progettare un nuovo colpo. I due avevano addosso delle apparecchiature elettroniche, forse dei disturbatori di frequenza per i sistemi antitaccheggio. Sempre a Città Sant’Angelo, il tempestivo intervento dei Carabinieri ha consentito di sventare il furto di un mezzo pesante parcheggiato all’interno di una ditta.

Sii il primo a commentare su "Furti in casa, arresti e denunce dei Carabinieri di Montesilvano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*