Tutto esaurito per il Capodanno a Pescara

La strada intrapresa dal Comune di Pescara è quella giusta, come prova il tutto esaurito registrato nelle strutture ricettive per i concerti di Capodanno: lo dice il presidente provinciale Federalberghi. Il 2017 è stato l’anno della ripresa.

 

Bene così: è soddisfatto il presidente della Federalberghi provinciale di Pescara, Emilio Schirato, che plaude alla scelta di puntare su di un intrattenimento in grado di attirare i turisti. Il 2017 va in archivio con un ottimo segno più spalmato nell’arco dell’anno e con il picco esponenziale dell’ultima serata, quella del 31, quando hotel, alberghi, b&b e pensioni hanno registrato il sold out. Ma, se molto è stato fatto in termini di divertimento, qualcosa si può e si deve ancora fare sul fronte della qualità ambientale della città.

 

“Certo, – conferma Schirato – perché anche se chi sceglie Pescara come meta per le vacanze non lo fa specificatamente per la spiaggia, il mare è sicuramente imprescindibile. Poterlo offrire pulito a accogliente deve fare parte delle nostre proposte”.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Tutto esaurito per il Capodanno a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*