Abruzzo, ladro seriale latitante catturato a Rieti

Un pluripregiudicato romano, latitante e noto in Abruzzo come ladro seriale, è stato catturato dalla Polizia di Rieti.

L’uomo si chiama Massimiliano Ardizzi ed è ricercato per vari reati contro il patrimonio. Su di lui pendeva un provvedimento di custodia cautelare emesso dal Tribunale di Pescara per 11 furti commessi in altrettante attività commerciali in Abruzzo. L’arresto è avvenuto a Rieti, dove un commerciante del posto, nell’orario di chiusura del suo negozio, in via Cintia, ha notato un uomo che cercava di entrare forzando la porta di ingresso. Il commerciante ha subito chiamato il 113, all’arrivo della Volante in via Cintia è stato subito notato un individuo che si aggirava con fare sospetto nel centro cittadino. Mostrando una patente falsificata, rilasciata ad un incensurato di Viterbo, il pluripregiudicato ha dichiarato di trovarsi a Rieti per accudire un suo congiunto ricoverato in ospedale. Le dichiarazioni, palesemente incongruenti, hanno spinto gli agenti a perquisire il sospetto e la sua autovettura. L’uomo è stato trovato in possesso di arnesi da scasso e di una consistente somma di denaro, probabile provento di furto. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi in merito ad altri furti commessi e tentati nel centro storico, peraltro in parte ammessi dallo stesso ladro. L’uomo è stato associato presso la locale Casa Circondariale e messo a disposizione delle Autorità Giudiziarie di Rieti e Pescara, davanti alle quali dovrà rispondere dei reati di furto commessi, della falsa attestazione di identità e del possesso di arnesi atti allo scasso.

 

Sii il primo a commentare su "Abruzzo, ladro seriale latitante catturato a Rieti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*