Terremoti e prevenzione, parla l’esperto dell’Enea

La prevenzione dei danni da terremoti, per l’esperto dell’Enea Maurizio Indirli, è già possibile: la chiave sta nella resilienza degli edifici. L’ingegner Indirli ha firmato il piano di ricostruzione di Arsita.

Quando sotto le macerie ci finiscono vite umane è normale e anche sacrosanto che tutto il resto passi in secondo piano, anche il patrimonio culturale o abitativo più prezioso. Per tutelare tutti, edifici e persone, sarebbe l’ideale imparare a pensarci prima, adottando i principi insiti in una parola tanto semplice quanto ignorata: prevenzione. Ad occuparsi di prevenzione dal rischio sismico e di interventi su edifici importanti, sia dal punto di vista culturale che economico, è Maurizio Indirli, veneto, ricercatore dell’Enea, in Abruzzo per un sopralluogo nei cantieri di Arsita, città per la quale ha firmato il piano di ricostruzione dopo il terremoto del 2009. A Indirli, che da ingegnere si occupa da sempre di prevenzione dei danni sismici, abbiamo chiesto se e come, con le attuali conoscenze e tecnologie, sia possibile difendersi da un terremoto.

“Accade già in California o in Giappone, non è un miracolo. Abbiamo tutte le conoscenze e gli strumenti utili per costruire in maniera antisismica, secondo il concetto chiave della resilienza. In un paese in gran parte sismico e in cui scosse, anche lievi, sono evento quotidiano, non si può continuare a costruire non tenendone conto e a non mettere in sicurezza il patrimonio già esistente”.

Mettere in sicurezza dalle catastrofi naturali gli impianti industriali e nucleari, l’edilizia residenziale e pubblica e le grandi vestigia del passato è un obbligo imprescindibile, tuttavia non tutti i privati cittadini o le amministrazioni pubbliche sembrano essersene accorti: in barba alle cognizioni scientifiche e dimenticando le esperienze drammatiche, si continua a edificare in maniera sbagliata, utilizzando materiali scadenti, cemento “disarmato” o malta troppo blanda, tanto per fare qualche esempio.

Guarda il Servizio del Tg8:

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Terremoti e prevenzione, parla l’esperto dell’Enea"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*