Spoltore, ucciso il cane del quartiere

La sezione della Lega nazionale del cane di Spoltore denuncia un grave episodio di animalicidio. Il cane di quartiere sarebbe stato strangolato e gettato in una busta.

Il cane, che tutti chiamavano Junior, era accudito da tempo dagli abitanti della zona, un quartiere al confine tra Pescara e Spoltore.

“I residenti – si legge nel comunicato della Lega – facevano i turni per dargli cibo, acqua e tutto ciò di cui aveva bisogno e lui ricambiava con affetto, giocando con i bambini e convivendo pacificamente con i gatti della zona. Le persone che si sono occupate di lui per anni lo hanno trovato morto in una busta di plastica, apparentemente strangolato o ucciso per impiccagione”.

L’episodio è stato segnalato ai carabinieri, ed è stata anche disposta l’autopsia che potrebbe confermare la morte per strangolamento. La Lega ha quindi lanciato un appello a “chiunque abbia altre informazioni utili” per risalire all’autore dell’uccisione.

Sii il primo a commentare su "Spoltore, ucciso il cane del quartiere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*